fbpx

Archivio per Categoria Senza categoria

Norme pubblicate nel mese di ottobre 2022

GAZZETTA UFFICIALE

MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
DECRETO 27 settembre 2022, n. 152
Regolamento che disciplina la cessazione della qualifica di rifiuto dei rifiuti inerti da costruzione e demolizione e di altri rifiuti inerti di origine minerale, ai sensi dell’articolo 184-ter, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
COMUNICATO
Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas nazionale – misura amministrativa di contenimento del riscaldamento.

MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
DECRETO 16 settembre 2022
Approvazione dello statuto del consorzio E-Cycle.

Pubblicati nuovi CAM per servizi gestione rifiuti urbani, edilizia e arredi per interni.

Pubblicati i decreti contenenti i Criteri Minimi Ambientali (CAM) per alcuni settori non ancora disciplinati.

Cosa sono i CAM?

I CAM sono definiti come i criteri minimi affinché un appalto possa essere definito verde in base alle indicazioni del PAN-GPP (Piano d’Azione Nazionale del Green Public Procurement) definito a livello nazionale nel 2011.

L’applicazione dei criteri ambientali minimi si pone l’intento di rispondere all’esigenza della pubblica amministrazione di razionalizzare i propri consumi, ridurre la spesa e contenere e ridurre gli impatti ambientali connessi alla proprie prestazioni.

Il Codice degli appalti (D. Lgs n. 50/2016) rende obbligatoria l’applicazione dei CAM da parte di tutte le stazioni appaltanti.

Gli ultimi CAM approvati.

Durante il mese di agosto il MiTE ha provveduto alla pubblicazione di ulteriori decreti contenti i CAM per ulteriori settori:

  • MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
    DECRETO 23 giugno 2022 – GU Serie Generale n.182 del 05-08-2022
    Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, della pulizia e spazzamento e altri servizi di igiene urbana, della fornitura di contenitori e sacchetti per la raccolta dei rifiuti urbani, della fornitura di veicoli, macchine mobili non stradali e attrezzature per la raccolta e il trasporto di rifiuti e per lo spazzamento stradale.
  • MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
    DECRETO 23 giugno 2022 – GU Serie Generale n.183 del 06-08-2022
    Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di progettazione di interventi edilizi, per l’affidamento dei lavori per interventi edilizi e per l’affidamento congiunto di progettazione e lavori per interventi edilizi.
  • MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
    DECRETO 23 giugno 2022 – GU Serie Generale n.184 del 08-08-2022
    Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di fornitura, noleggio ed estensione della vita utile di arredi per interni.

Albo Gestori Ambientali: pubblicati i quiz per Responsabile Tecnico

Sul portale istituzionale dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali sono disponibili i set completi dei quiz delle verifiche per l’idoneità dei responsabili tecnici previste dall’articolo 13 comma 1 del D.M. 120/2014, suddivisi nei moduli di cui all’allegato C della Delibera del Comitato Nazionale n.6 del 30/05/2017:

– Modulo Obbligatorio per tutte le categorie
– Modulo Specialistico. Raccolta e trasporto rifiuti per le categorie 1 – 4 – 5
– Modulo Specialistico. Categoria 8 – intermediazione e commercio rifiuti
– Modulo Specialistico. Categoria 9 – bonifica di siti
– Modulo Specialistico. Categoria 10 – attività di bonifica di beni contenenti amianto

 

La prima verifica per la Sezione Regionale del Veneto è fissata in data 19 dicembre 2017.

Il luogo e l’ora di svolgimento della verifica verranno comunicati dall’Albo attraverso il suddetto portale, ove si potrà procedere anche all’iscrizione alle prove.

Rapporto Rifiuti Speciali edizione 2015

Il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua quattordicesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell’ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del D.Lgs. n. 152/2006.

Attraverso un efficace e completo sistema conoscitivo sui rifiuti, si intende fornire un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive.

Il Rapporto Rifiuti Speciali – Edizione 2015 fornisce i dati, all’anno 2013, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale, regionale e provinciale; e sull’import/export.

Tratto da www.isprambiente.gov.it

Scarica  e leggi l’intero rapporto

Facebook
LinkedIn