fbpx

Trasporto rifiuti contenenti merci pericolose: nuovo accordo multilaterale M329

Trasporto rifiuti contenenti merci pericolose: nuovo accordo multilaterale M329

Il trasporto di alcuni rifiuti contenenti merci pericolose può essere fatto in deroga da alcune disposizioni ADR, grazie all’adesione dell’Italia al nuovo Accordo Multilaterale M329 il 3 novembre 2020.

Le semplificazioni previste riguardano:

  • classificazione
  • imballaggio
  • trasporto alla rinfusa
  • trasporto di alcuni rifiuti
  • marcatura degli imballaggi
  • informazioni sul documento di trasporto

L’accordo rimarrà in vigore fino al 21 settembre 2025.

ATTENZIONE!
Ricordati di scrivere nelle annotazioni del formulario:
“Trasporto in accordo con i termini del 1.5.1 ADR (M329)”

 

Quali sono  in pratica le semplificazioni previste nell’Accordo Multilaterale M329

In particolare vediamo alcune specifiche dell’accordo:

– per gli imballi vuoti non ripuliti classificati con UN 3509, è tollerata la presenza di residui all’interno dopo lo svuotamento;

– per alcuni tipi di rifiuto si possono usare:

  1. imballi omologati scaduti
  2. imballaggi non omologati,
  3. contenitori mobili per rifiuti solidi conformi alle norme da EN 840-1 a 840-4

– di trasportare alla rinfusa l’UN 3509 in veicolo o contenitore telonato invece che chiuso

–  di non applicare il marchio di pericoloso per l’ambiente sui colli

–  di semplificare le informazioni da inserire nel documento di trasporto (formulario):

  1. non specificare il nome tecnico per le rubriche n.a.s.
  2. indicare la quantità stimata di rifiuto
  3. per gli imballi vuoti non ripuliti non indicare il numero di colli, ma una descrizione generale del carico
  4. non inserire la descrizione addizionale “pericoloso per l’ambiente”

Per ogni chiarimento o informazione contattaci.


 

Documenti  di riferimento

Leggi l’accordo M329 (in lingua inglese).

Leggi l’accordo M329 (traduzione non ufficiale in italiano).

Facebook
LinkedIn