fbpx

Trasporto di imballaggi di scarto con residui di merci pericolose

Trasporto di imballaggi di scarto con residui di merci pericolose

La Francia,  con l’Accordo Multilaterale M268 a cui l’Italia non ha ancora aderito,  ha proposto di anticipare le disposizioni di trasporto dei rifiuti di imballaggi vuoti che entreranno in vigore con l’ADR 2015.

L’Accordo M268 prevede:

Classificazione

  • gli imballaggi vuoti, non ripuliti, i grandi imballaggi o i contenitori intermedi per il trasporto alla rinfusa (IBC) o parti di questi, trasportati ai fini dello smaltimento, riciclaggio o recupero dei loro materiali che contengono solo residui di merci pericolose aderenti alle parti degli imballaggi possono essere classificati con UN 3509 IMBALLAGGI, SCARTATI, VUOTI, NON RIPULITI, classe 9, numero di identificazione del pericolo: 90, categoria di trasporto 4, codice di restrizione in galleria E. Sono esclusi gli imballaggi destinati a riparazione, ricondizionamento, manutenzione ordinaria , ricostruzione o riutilizzo che dovranno essere trasportati secondo le modalità già previste dall’ADR;
  • Possono essere classificati con UN 3509 solo gli imballaggi che contenevano merci delle classi 3, 4.1, 5.1,6.1, 8 o 9. Eccetto quelli che contenevano merci di gruppo d’imballaggio I o di categoria di trasporto “0”,o  materie esplosive desensibilizzate della classe 3 o 4.1, o materie autoreattive della classe 4.1, o materie radioattive, o amianto (UN 2212 e UN 2590), policloro bifenili (UN 2315 e UN 3432), difenili polialogenati o terfenili polialogenati (UN 3151 e UN 3152).
Disposizioni di carico
  •  Gli IMBALLAGGI, SCARTATI, VUOTI, NON RIPULITI che contenevano materie della classe 5.1 non devono essere imballati insieme o caricati alla rinfusa insieme ad altri imballaggi. Nel sito dove avviene il carico dovranno essere messe in atto delle procedure di cernita documentate.
Disposizioni per l’ imballaggio
  • Gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi da utilizzare per i trasporto dell’UN 3509 devono soddisfare le istruzioni di imballaggio P003, IBC08 e  LP2 rispettivamente;
  • Non è richiesto che  gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi siano omologati;
  • Gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi devono essere conformi ai requisiti del 6.1.1, 6.5.5 o 6.6.4 dell’ADR, realizzati a tenuta stagna o contenuti in un involucro a tenuta e resistente alla perforazione;
  • Se i residui attaccati alle pareti sono solidi, che non possono liquefarsi alle temperature che si possono avere durante il trasporto, si possono utilizzare imballaggi, IBC e grandi imballaggi flessibili;
  • Se i residui attaccati alle pareti sono liquidi si devono utilizzare imballaggi, IBC e grandi imballaggi rigidi con l’aggiunta di materiale assorbente all’interno;
  • Prima del riempimento e del carico gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi devono essere ispezionati per assicurarsi che siano privi di corrosione,  contaminazione o altri danneggiamenti (piccole, ammaccature o graffi non sono considerati segni di indebolimento);
  • Gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi destinati al trasporto di imballaggi con residui di materie della classe 5.1 devono essere costruiti o adattati in modo che le merci non vengano a contatto con legno o con qualsiasi altro materiale materiale combustibile.
Disposizioni per il trasporto alla rinfusa
  • Il trasporto alla rinfusa dell’UN 3509 è autorizzato in contenitori chiusi per il trasporto alla rinfusa BK2 e in veicoli telonati o contenitori chiusi (VC2+AP10 che entreranno in vigore del 01/01/2015). Sia i contenitori che i veicoli devono essere a tenuta stagna o equipaggiati con sacco interno o fodera resistenti alla perforazione e con la presenza di mezzi di ritenzione del liquido, ad  esempio materiale assorbente;
  • Gli imballaggi, IBC e grandi imballaggi destinati al trasporto di imballaggi con residui di materie con rischio della classe 5.1 devono essere trasportati in container o veicoli costruiti o adattati in modo che le merci non vengano a contatto con legno o con qualsiasi altro materiale combustibile.
Disposizioni per la documentazione
  • Nel documento di trasporto la descrizione degli imballaggi vuoti con residui dovrà essere: UN 3509 IMBALLAGGI, SCARTATI, VUOTI, NON RIPULITI (CON RESIDUI DI […]) seguita dai numeri di classe e di rischio sussidiario presentati dai residui seguendo l’ordine di numero delle classi; esempio: UN 3509 IMBALLAGGI, SCARTATI, VUOTI, NON RIPULITI (CON RESIDUI DI 3, 4.1, 6.1) ;
  • non è richiesto di indicare la quantità di merci pericolose;
  • si dovrà aggiungere la dicitura: “TRASPORTO IN ACCORDO CON LA SEZIONE 1.5.1 DELL’ADR (M268)
L’accordo M268 è valido fino al 31 dicembre 2014.
Facebook
LinkedIn