fbpx

SISTRI: la proroga in Gazzetta Ufficiale e ulteriore slittamento per i piccoli produttori di rifiuti pericolosi

SISTRI: la proroga in Gazzetta Ufficiale e ulteriore slittamento per i piccoli produttori di rifiuti pericolosi

Come anticipato nella precedente newsletter, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 124 del 30/05/2011 il decreto di ulteriore proroga dell’avvio operativo del SISTRI.

Il decreto prevede un avvio così scaglionato :

dal 1° settembre 2011 per:
a) i produttori di rifiuti pericolosi che hanno più di 500 dipendenti;
b) le imprese e gli enti produttori di rifiuti speciali non pericolosi che hanno più di 500 dipendenti;
c) le imprese e gli enti che raccolgono o trasportano rifiuti speciali a titolo professionale autorizzati per una quantità annua complessivamente trattata superiore a 3.000 tonnellate;
d) impianti di recupero/smaltimento e intermediari/commercianti di rifiuti
e) consorzi, terminalisti, armatori, noleggiatori, operatori logistici
f) soggetti che hanno aderito al SISTRI su base volontaria

dal 1° ottobre 2011 per:
a) i produttori di rifiuti pericolosi che hanno da 251 a 500 dipendenti;
b) le imprese e gli enti produttori di rifiuti speciali non pericolosi che hanno da 251 a 500 dipendenti;
c) i comuni, gli enti e le imprese che gestiscono i rifiuti urbani della regione Campania.

dal 2 novembre 2011 per:
a) i produttori di rifiuti pericolosi che hanno da 51 a 250 dipendenti;
b) le imprese e gli enti produttori di rifiuti speciali non pericolosi che hanno da 51 a 250 dipendenti.

dal 1° dicembre 2011 per:
a) i produttori di rifiuti pericolosi che hanno da 11 a 50 dipendenti;
b) le imprese e gli enti produttori di rifiuti speciali non pericolosi che hanno da 11 a 50 dipendenti;
c) le imprese e gli enti che raccolgono o trasportano rifiuti speciali a titolo professionale autorizzati per una quantità annua complessivamente trattata fino a 3.000 tonnellate (classe F)

dal 2 gennaio 2012:
per i produttori di rifiuti pericolosi che hanno fino a 10 dipendenti (per questa categoria di produttori è previsto un ulteriore slittamento del termine di avvio: si legga qui di seguito)

Successivamente alla pubblicazione di questo decreto è intervenuto un emendamento nella legge di conversione del cosiddetto Decreto Sviluppo che prevede un’ulteriore proroga del termine di avvio del SISTRI per i piccoli produttori di rifiuti pericolosi (al di sotto dei 10 dipendenti).

Il decreto in questione deve essere approvato dal Senato entro il 13 luglio.

Tuttavia, la data esatta dell’avvio per questa categoria di produttori dovrà essere definita con decreto del Ministero dell’Ambiente; secondo quanto contenuto all’art 6, lettera f-octies, comma 2, del Dl 70/2011, tale temine non potrà essere antecedente al 1 giugno 2012.

DECRETO 26 maggio 2011 (G.U. n. 124 del 30/05/2011)
Proroga del termine di cui all’articolo 12, comma 2, del decreto 17 dicembre 2009, recante l’istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

Facebook
LinkedIn