fbpx

Etichettatura ambientale imballaggi: le linee guida di CONAI.

Etichettatura ambientale imballaggi: le linee guida di CONAI.

Il D. Lgs n. 116/2020 ha introdotto l’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi.

Le aziende che immettono sul mercato imballaggi o prodotti imballati devono apporre sugli stessi le simbologie richieste dal suddetto decreto.

Da sottolineare che il Decreto Milleproroghe di fine anno ha parzialmente rinviato, fino al 31 dicembre 2021,  l’obbligo con riferimento ad una parte dei simboli da apporre.

Ad oggi, quindi, l’obbligo sussiste per quanto riguarda i simboli che rappresentano il materiale di cui l’imballo è costituito (secondo le disposizioni della Decisione UE n. 129/97) mentre l’obbligo di fornire al consumatore le indicazioni sulla corretta frazione della raccolta differenziata ove conferire gli imballaggi è stato oggetto di rinvio.

Il CONAI  – Consorzio Nazionale Imballaggi – ha dato luogo ad una consultazione pubblica delle proprie Linee Guida per l’etichettatura ambientale degli imballaggi che sono state definitivamente riviste e rese pubbliche nel mese di gennaio 2021.

Le linee guida forniscono numerosi chiarimenti in merito agli obblighi di etichettatura anche se molti dubbi non sono del tutto risolti e restano da chiarire, rendendo il tema di difficile approccio per molte aziende.

Leggi le Linee Guida CONAI per l’Etichettatura Ambientale degli Imballaggi.

Se hai ancora dubbi sui simboli obbligatori da apporre sui tuoi imballaggi, contatta il nostro servizio di consulenza CONAI e imballaggi.

 

Facebook
LinkedIn