End of waste: operativa dal 3 luglio 2018 la disciplina per la cessazione della qualifica di rifiuto del “conglomerato bituminoso”.

End of waste: operativa dal 3 luglio 2018 la disciplina per la cessazione della qualifica di rifiuto del “conglomerato bituminoso”.

Il Ministero dell’Ambiente con D.M. 28 marzo 2018 n. 69, ha definito i criteri e le procedure affinchè il conglomerato bituminoso derivante dalla fresatura a freddo dell’asfalto o da operazioni di scavo di pavimentazioni in asfalto, possa rientrare nella disciplina dei c.d. “end of waste” cessando la qualifica di rifiuto e uscendo, pertanto, dalla relativa disciplina.

I criteri indicati nel regolamento, dovranno essere dimostrati dal produttore mediante specifica autocertificazione attestante il rispetto di tutte le condizioni e requisiti richiesti dalla normativa affinchè il prodotto finale possa essere definito “granulato di conglomerato bituminoso”.

I produttori di granulato di conglomerato bituminoso, dovranno entro il 31 ottobre 2018, provvedere all’aggiornamento delle loro autorizzazioni/comunicazioni al trattamento di rifiuti in modo da adeguarle a quanto sopra per poter fruire del regime degli end of waste. In attesa di tale aggiornamento, potranno comunque attestarne la conformità ai requisiti di legge mediante dichiarazione di conformità.

Leggi il D.M. 28/03/2018 n. 69

 

 

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.novatech-srl.it/end-of-waste-operativa-dal-3-luglio-2018-la-disciplina-per-la-cessazione-della-qualifica-di-rifiuto-del-conglomerato-bituminoso">
Twitter
LinkedIn