fbpx

Denuncia approvvigionamento idrico entro il 31 gennaio

Denuncia approvvigionamento idrico entro il 31 gennaio

L’art. 155 del Decreto Legislativo 152/2006 prevede per gli scarichi industriali che la tariffa del servizio di fognatura e depurazione sia determinata sulla base della qualità e della quantità delle acque reflue scaricate.

I titolari di autorizzazione allo scarico in fognatura di acque reflue provenienti da stabilimenti produttivi devono, quindi, effettuare una denuncia annuale delle acque emunte e scaricate .

– Per l’approvvigionamento di acque: devono denunciare i quantitativi prelevati da fonte diversa da acquedotto (ad es. da pozzo);

– Per lo scarico di acque reflue in pubblica fognatura: devono essere dichiarati i quantitativi scaricati di acque reflue industriali (da qualsiasi fonte di approvvigionamento); se scaricate acque assimilate alle domestiche vanno dichiarate solo se la fonte di approvvigionamento è autonoma (ad es. provenienti da pozzi ecc.).

Sono, inoltre, richiesti anche dati relativi alla qualità delle acque (di solito COD e Solidi Sospesi Totali).

Circa le modalità per l’effettuazione della dichiarazione si invita a contattare il Comune di riferimento o la relativa società di servizi operante nel settore del servizio idrico.

Il termine ultimo per la presentazione è il 31 gennaio 2012.

 

 

 

Facebook
LinkedIn