fbpx

Dal MiTe alcuni chiarimenti sulla gestione rifiuti ed etichettatura imballaggi.

Dal MiTe alcuni chiarimenti sulla gestione rifiuti ed etichettatura imballaggi.

Dal suo insediamento il Ministero della Transizione Ecologica (in sigla MiTe) è stato molto attivo nella produzione di circolari applicative su diverse tematiche del settore ambientale.

Nel mese di maggio ha diffuso due circolari molto dense di contenuti che riportiamo in breve, rinviando ad attenta lettura.

Nota di chiarimento su gestione rifiuti e altro

Circolare del 14 maggio 2021 n. 51657 che fornisce numerose interpretazioni sugli articoli del D. Lgs. n. 152/06 come modificati dal D . Lgs. n. 116/2020, sulle seguenti tematiche:

  • pianificazione nazionale e regionale nella gestione dei rifiuti;
  • nuova definizione di rifiuti urbani (sulla quale si veda anche la precedente Circolare del 12 aprile 2021);
  • gestione di sfalci e potature;
  • deposito temporaneo dei rifiuti soggetti a responsabilità estesa del produttore;
  • nuovo registro cronologico rifiuti;
  • precisazioni su invio quarta copia formulario via PEC;
  • gestione della micro-raccolta dei rifiuti;
  • disposizioni sul deposito ed il trasporto dei rifiuti derivanti da assistenza sanitaria;
  • gestione dei rifiuti derivanti da “piccoli interventi edili”;
  • gestione dei rifiuti da fosse settiche non allacciate alla rete fognaria;
  • chiarimenti su alcune ipotesi di riduzione o di esclusione delle sanzioni amministrative applicabili in materia di tracciabilità dei rifiuti.

Nota applicativa su etichettatura ambientale imballaggi e rinvio al 1 gennaio 2022.

Circolare 17 maggio n.  44802 contenente ” Chiarimenti su alcune problematiche connesse
all’obbligatorietà dell’etichettatura ambientale degli imballaggi di cui all’art. 219, comma 5 del
decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.”.

Sull’etichettatura ambientale degli imballaggi è poi intervenuto il rinvio al 1 gennaio 2022 stabilito dal decreto sostegni-bis (D.L. 25 maggio 2021, n. 73).

 

Facebook
LinkedIn