fbpx

Apparecchiature e rifiuti elettronici: due le direttive in fase di recepimento da parte dell’Italia

Apparecchiature e rifiuti elettronici: due le direttive in fase di recepimento da parte dell’Italia

E’ in dirittura di arrivo il recepimento della Direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) e della Direttiva 2012/19/CE sui rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) attraverso due decreti legislativi.

Lo schema di decreto sulle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE), intende imporre delle limitazioni sull’uso delle sostanze pericolose nella produzione di tali apparecchiature; le novità consistono soprattutto nello stabilire dei limiti di concentrazione per le sostanze pericolose quali Piombo, Mercurio, Cadmio, Cromo esavalente, PBB e PBDE, contenuti dei AEE e in molti casi delle cadenze temporali con cui dovranno essere ridotti i suddetti limiti.

Lo schema di decreto sui RAEE è volto al recepimento delle Direttiva 2012/19/UE, fissando degli obiettivi di raccolta e recupero più ambiziosi e allo stesso tempo sostituendo pressoché integralmente il D. Lgs. n. 151/2005.

Link allo schema di decreto sui RAEE

Facebook
LinkedIn