fbpx

Le novità in materia di rifiuti sotto l’albero di Natale: D. Lgs. n. 205/2010

Le novità in materia di rifiuti sotto l’albero di Natale: D. Lgs. n. 205/2010

Le novità in materia di rifiuti sotto l’albero di Natale: D. Lgs n. 205/2010

Più che come un restyling si presenta come una vera e propria riscrittura della norma principale che disciplina la gestione dei rifiuti nel nostro ordinamento: si tratta del D. Lgs. 3 dicembre 2010, n. 205 che modifica e integra la parte IV del Testo Unico Ambientale, D. Lgs. n. 152/2006.

Il decreto, titolato “Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010 S.O. n. 269 ed entrerà in vigore a partire dal 25 dicembre 2010 (salvo la parte relativa all’apparato sanzionatorio del SISTRI legata alla scadenza del termine per l’avvio del Sistri); è composto di 39 articoli e 5 allegati.

È difficile riassumere in breve le tante novità introdotte che spaziano da nuove definizioni (ad esempio di deposito temporaneo e di sottoprodotto), all’inserimento nel corpo del D. Lgs. n. 152/06 della disciplina del SISTRI e delle relative sanzioni, all’introduzione di nuove categorie di iscrizione nell’Albo Nazionale Gestori Ambientali (operatori logistici, aziende che effettuano il trasporto transfrontaliero di rifiuti).

Rinviamo ad ulteriori informative gli approfondimenti specifici.

Leggi qui il testo del D. Lgs. n. 205/2010

 

Facebook
LinkedIn